SERVICES

Gas Natural via dall’Italia: subentrano Edison e F2i

Milano - L’operazione segue una gara a cui aveva partecipato anche Italgas, che però è rimasta esclusa.

Milano - Gas Natural lascia l’Italia e cede le attività a Edison e 2i Rete Gas (F2i e Ardian) per oltre 1 miliardo di euro. L’operazione segue una gara a cui aveva partecipato anche Italgas, che però è rimasta esclusa. In base al contratto vincolante annunciato oggi a Foro Buonaparte andrà la divisione Gnvi (Vendita Italia), mentre al Fondo infrastrutturale vanno rete e concessioni. Il valore d’impresa complessivo della vendita è pari a 1,02 miliardi di euro, di cui 727 milioni per la rete e 293 per le attività commerciali (Gnvi). Oltre alla divisione Vendita Italia Edison si aggiudica anche il contratto di approvvigionamento di gas da Sha Deniz 2 (Azerbaijan). Grazie all’operazione Edison aumenta del 50% la propria base clienti raggiungendo una «massa critica» - spiega il Gruppo, che le permetterà di «sviluppare importanti sinergie tra le business unit della società». Per l’acquisizione Foro Buonaparte, assistita da Mediobanca, pagherà agli spagnoli, seguiti a loro volta da Rotschild, 192,8 milioni di euro. Quanto invece alla fornitura di gas dall’Azerbaijan, prevista a partire dal 2020, dopo la realizzazione di Tap, il corrispettivo concordato è di 30 milioni, di cui 10 a titolo di acconto e 20 da pagare a partire dal 2021.
Quanto a 2i Rete Gas, controllata da F2i e Ardian, l’acquisizione riguarda il 100% del capitale sociale di Nedgia e di Gas Natural Italia, per un totale di 223 concessioni con quasi 460 mila clienti gestiti ed una rete di distribuzione di circa 7.300 chilometri. Il perfezionamento dell’operazione, per un controvalore complessivo pari a 727 milioni di euro, è previsto entro il primo trimestre del 2018.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››