SERVICES

Consob, su Carige attenzione «altissima»

Genova - Resta «altissimo il grado di attenzione» degli uffici della Consob su Carige, in particolare per quanto riguarda gli ultimissimi viluppi societari. È quanto trapela da ambienti dell’autorità di vigilanza. La Consob, viene ricordato, segue da tempo le vicende della banca genovese

Genova - Resta «altissimo il grado di attenzione» degli uffici della Consob su Carige, in particolare per quanto riguarda gli ultimissimi viluppi societari. È quanto trapela da ambienti dell’autorità di vigilanza. La Consob, viene ricordato, segue da tempo le vicende della banca genovese (l’autorità sollevò rilievi al bilancio già nel novembre 2013): l’ultima è quella relativa alle mancate comunicazioni, in un consiglio di amministrazione di fine febbraio, della lettera con cui il socio Raffaele Mincione aveva chiesto una rappresentanza in consiglio.

Ora l’attenzione della Consob è rivolta anche alle vicende relative alle dimissioni dal consiglio di amministrazione del vicepresidente Vittorio Malacalza, che ha lasciato dopo il presidente Giuseppe Tesauro e due consiglieri, seguite da ricorsi ai legali da parte dell’ad Paolo Fiorentino, che ha querelato Tesauro, e di Malacalza sulla «travagliata gestione aziendale».

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››