SERVICES

Giappone, export in calo per la prima volta in 22 mesi

Tokyo - In base ai dati del ministero delle Finanze, in settembre l’export ha mostrato una flessione dell’1,2%, dopo il più 6,6% di agosto.

Tokyo - L’inasprirsi delle tensioni sul commercio internazionale tra Cina e Stati Uniti e gli effetti negativi del maltempo pesano sulle esportazioni giapponesi, in calo per la prima volta in 22 mesi. In base ai dati del ministero delle Finanze, in settembre l’export ha mostrato una flessione dell’1,2%, dopo il più 6,6% di agosto.

L’approdo del tifone Jebi nella regione del Kansai - e i disguidi causati nell’area di Osaka dai precedenti disastri naturali -, riferisce il ministero, hanno contribuito a creare disfunzioni alla produzione e ai canali distribuitivi. Nei confronti degli Stati Uniti l’export di auto ha visto una contrazione del 7%, mentre le importazioni dagli Usa nel Paese del Sol Levante sono cresciute del 3,1% - trainate in primo luogo dalla domanda di shale gas, un fattore che ha contribuito a ridurre il surplus commerciale con gli Usa in una misura del 4%, a poco meno di 600 miliardi di yen in settembre, l’equivalente di 4,5 miliardi di euro. Lo scorso mese, a margine dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York, le delegazioni di Giappone e Stati Uniti avevano concordato di evitare un’eventuale entrata in vigore delle tariffe del 25% sulle importazioni di auto nipponiche, nel tentativo di trovare una soluzione più equa per l’economia Usa. Circa due terzi dell’avanzo annuale che Tokyo mantiene su Washington deriva dall’esportazioni di autovetture negli Stati Uniti.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››