SERVICES

Vestager: «Sul dossier Carige siamo in contatto con le autorità italiane»

Bruxelles - «Sul fronte Carige, abbiamo preso nota del decreto-legge del governo Conte e siamo in contatto con le autorità italiane».

Bruxelles - «Sul fronte Carige, abbiamo preso nota del decreto-legge del governo Conte e siamo in contatto con le autorità italiane. Una volta che verrà deciso un programma di emissioni obbligazionarie garantite dallo Stato valuteremo la proposta. Sul caso Mps, non ho commenti da fare». Lo dice, in un’intervista al Sole 24 Ore, Margrethe Vestager, commissaria alla Concorrenza Ue.

Vestager promuove il programma di garanzia sulla cartolarizzazione delle sofferenze (Gacs) negoziato con l’allora ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan. «Credo abbia funzionato molto bene - spiega - Le sofferenze sono un problema per i bilanci bancari e per l’economia nel suo insieme. Il meccanismo ideato per ridurre il peso dei crediti inesigibili nei bilanci creditizi ha avuto bisogno di tempo per andare a regime, ma ora si dimostra molto efficace. La decisione sul rinnovo è al governo italiano». Alla domanda se il meccanismo ha riscosso interesse anche in altri paesi, il commissario risponde: «Sì, perché l’Italia non è l’unico paese a soffrire di un elevato ammontare di sofferenze bancarie. Ma in altri paesi i crediti inesigibili sono più settoriali e quindi l’approccio è stato diverso». Sul caso Alitalia, Vestager fa sapere: «Ho fatto il punto con i miei collaboratori prima di Natale. L’indagine sul prestito è ancora in corso e siamo in stretto contatto con il governo. Non abbiamo scadenze. Più in generale, abbiamo avuto numerosi casi segnati sia da aiuti di stato che da antitrust. Cerchiamo di adattarci, permettendo che le cose accadano nel rispetto delle regole. In questo caso, la palla è nel campo del governo italiano che deve decidere cosa intenda fare. Per il diritto comunitario la natura della proprietà, pubblica o privata, non è un problema. L’importante è che la mano pubblica si comporti da investitore privato».

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››