SERVICES

Naufragio “Estonia”, respinta la richiesta di risarcimento

Genova - Il traghetto affondò nel Baltico nel 1994, trascinando in fondo al mare 852 persone. Un tribunale francese ha negato oggi la richiesta dei parenti delle vittime.

Genova - In tribunale di Nanterre ha respinto la richiesta di risarcimento di sopravvissuti e parenti delle vittime dell’affondamento del ferry Estonia nel 1994, il più grave incidente che abbia coinvolto una nave europea dal disastro del Titanic. Gli avvocati dei richiedenti, secondo i giudici, non hanno provato che l’agenzia di certificazione francese e il costruttore tedesco avessero colpe di cui essere ritenuti responsabili. L’Estonia viaggiava da Tallin a Stoccolma, quando è affondato nel mar Baltico al largo della Finlandia nel settembre 1994: morirono 852 delle 989 persone a bordo. Un’indagine internazionale concluse che all’origine ci fu un problema con il sistema di chiusura del portellone della nave.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››