SERVICES

Hapag-Lloyd prevede altre fusioni nel 2018

Genova - Prospettive positive per il settore: «La domanda crescerà del 4,5% e avrà lo stesso trend nel corso del 2019».

Genova - Hapag-Lloyd è convinta che la domanda nel 2018 si riprenderà e aumenterà del 4,5%. Non è l’unica previsione del gruppo tedesco che è anche sicuro che ci saranno ulteriori fusioni nel settore tra le compagnie. Lo ha detto il ceo di Hapag-Lloyd Rolf Habben Jansen che ha spiegato come l’unione con Uasc produrrà risparmi vicini all’obiettivo (80-90%) nel corso di quest’anno e aumenterà sino al completamento dei savings nel 2019. L’accordo tra le due compagnie vale 435 milioni di dollari. Ulteriori tagli di costi arriveranno nel futuro, propiziati comunque da un inizio di anno positivo: «Le rate di nolo stanno salendo e la flotta inattiva è in diminuzione» ha spiegato il ceo del gruppo. Nel 2019 la crescita della domanda secondo il gruppo, sarà nuovamente superiore al 4%, continuando con il trend positivo di questi anni. Il profitto operativo della linea nel corso dell’anno appena trascorso è stato pari a 7,3 miliardi di dollari. Il cash flow dei prossimi due anni sarà utilizzato per ridurre il debito.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››