SERVICES

Mosca condanna l’ex ceo di Sovcomflot a 12 anni di carcere

Mosca - Dura sentenza per l’ex numero uno della compagnia di navigazione: avrebbe rubato 130 milioni di dollari con due complici. I responsabili si trovano però tutti in Inghilterra.

Mosca - L’ex numero uno della più grande compagnia di shipping russa, Sovcomflot, è stato condannato a 12 anni di prigione per appropriazione indebita di una somma che supera i 130 milioni di dollari. Dmitry Skarga è stato ceo del Gruppo russo sino al 2005. Secondo l’accusa aveva due complici: l’ex presidente della (Novoship) Tagir Izmaylov e un membro di una gang affiliata alla mafia russa. La sentenza di condanna per i due è stata dura: 11 e 15 anni di carcere rispettivamente. Inoltre il tribunale ha disposto il sequestro dei beni. I tre uomini però sono in Inghilterra e tutte le richieste di estradizione di Mosca sono state sino ad oggi respinte.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››