SERVICES

La Grecia vuole copiare il Registro Internazionale italiano

Atene - Il numero uno degli armatori greci chiede un nuovo schema di vantaggi fiscali: «Facciamo come l’Italia».

Atene - Il governo greco sta pensando ad una riforma fiscale che risulti attrattiva per gli investimenti stranieri nello shipping. Lo ha rivelato il presidente dell’associazione degli armatori greci, Theodoros Veniamis. Lo schema riprende quello del registro internazionale italiano (simile anche a Cipro) in cui i vantaggi fiscali vengono applicati anche ai “non dom”, i non residenti. «Continuiamo a mantenere la nostra posizione di leadership, sia in termini quantitativi che qualitativi, nonostante le condizioni di mercato non fossero poi così favorevoli» ha spiegato il numero uno degli armatori. «Ma per rimanere al primo posto – ha continuato il presidente – è necessario rimanere competitivi e attrarre nuovi armatori e investimenti». Tra le iniziative che l’associazione armatori vuole portare avanti anche la creazione di accademie per la formazione di ufficiali.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››