SERVICES

Toninelli: «Rivedere la Gronda e il Terzo valico» / IL DOCUMENTO

Genova - Le linee guida del ministro delle infrastrutture in Commissione. E sui porti insiste: «Basta Transhipment».

Genova - La Gronda autostradale di Genova, l’Aeroporto di Firenze, la Pedemontana Lombarda, oltre al complesso della cosiddetta linea dell’Alta Velocità che comprende tra le altre le opere relative al Terzo Valico, il Nodo di Firenze, il collegamento tra Brescia e Padova e la tratta Torino-Lione. È l’elenco delle grandi opere da sottoporre «ad una revisione complessiva, che contempli anche l’abbandono del progetto» fatto dal ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, in un’audizione alla commissione Ambiente della Camera sulle linee programmatiche del ministero Questo tipo di analisi costi-benefici, spiega il ministro, «che intendiamo portare avanti come cifra essenziale del nuovo Governo, ha lo scopo di massimizzare gli effetti positivi delle opere pubbliche in termini di sviluppo economico e diritto alla mobilità, riducendo al minimo quelli negativi».

I porti

Sugli scali italiani il ministro ha ribadito la propria idea negativa sul transhipment favorito dalla riforma firmata da Graziano Delrio.

«I principali porti italiani debbono essere un’area di sdoganamento merci (porti gateway), anche attraverso tecnologie che consentano di accelerare lo sdoganamento stesso, a partire dalla fase in cui la nave è ancora in mare. I porti, infatti, non possono rappresentare solo un’area di passaggio tra una nave e l’altra (porti transhipment). Uno status fortemente pregiudicato dalla recente legislazione sul riordino portuale. I percorsi di crescita economica e commerciale dei porti dovranno contemperare le esigenze della città, del territorio retrostante e dei suoi abitanti, in un’ottica sostenibile. Nel parlare di crescita sostenibile nei porti del futuro occorre avviare percorsi di pianificazione che non siano limitati al traffico container ma che includano merci break-bulk (le quali creano molta occupazione) nonché rinfuse liquide e solide».

LEGGI IL DOCUMENTO DI TONINELLI

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››