SERVICES

«Inquina le coste Usa», maxi multa alla compagnia tedesca

Genova - Il dipartimento di giustizia americano condanna la Mst a pagare 3,2 milioni di dollari. L’armatore è sotto processo anche in Minnesota per lo stesso reato.

Genova - La compagnia tedesca MST (Mineralien Schiffahrt Spedition und Transport GmbH) è stata riconosciuta colpevole negli Stati Uniti di ostacolo alla giustizia e falsa documentazione presentata per coprire un caso di inquinamento avvenuto a Portland nel Maine. Sotto accusa è finito l’equipaggio della nave Marguerita che avrebbe scaricato in mare sostanze inquinanti attraverso la magic pipe, lo strumento per bypassare gli strumenti dei filtri anti inquinamento.

Il dipartimento di giustizia americano ha accusato la compagnia di aver reiterato il comportamento per nove mesi, il periodo di scali regolari della navi nei porti americani.

Il giudice ha condannato la compagnia ad una maxi multa da 3,2 milioni di dollari e ha obbligato al compagnia a sottoporsi, per un periodo di quattro anni, ad un rigido protocollo di controlli ambientali che saranno effettuati a bordo delle navi che scaleranno gli Usa. La Mst era già finita al centro di un caso simile due anni quando la corte del Minnesota. Il reato contestato, quello cioè di aver scaricato in mare deliberatamente sostanze inquinanti, è ancora al centro dell’inchiesta.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››