SERVICES

Monfalcone, i “camalli” della compagnia assorbiti da Tmt

Genova - I 27 portuali finiranno nell’organico di Trieste Marine Terminal.

Genova - Conclusione positiva della vertenza dei lavoratori dell’Unità produttiva della Compagnia Portuale di Monfalcone (Gorizia) che operano al Molo VII di Trieste. I 27 dipendenti verranno assorbiti dalla Trieste Marine Terminal (Tmt, concessionario del Molo VII) - con un passaggio diretto - con l’applicazione della turnistica almeno settimanale, l’estensione a 30 ore dell’orario per i lavoratori in part-time, una prospettiva di stabilizzazione per i lavoratori a tempo determinato, il mantenimento delle anzianità, il riconoscimento in prospettiva di livelli superiori e l’applicazione a tutti di quanto previsto dal contratto di 2/o livello di Tmt. «I lavoratori di Cpm del Molo VII - si legge in una nota - sono così passati a turni lavorativi prestabiliti, all’adeguamento del part-time alle ore effettivamente lavorate e a una prospettiva di maggiore sicurezza e stabilità». «Si tratta di un risultato molto importante, raggiunto grazie alla determinazione e all’unità dei lavoratori, che può essere di insegnamento ai lavoratori di altre aziende». «Alle due aziende coinvolte - Cpm e Tmt - riteniamo sia giusto riconoscere una disponibilità non usuale nel comprendere le ragioni dei loro dipendenti e nel scegliere la soluzione più razionale e giusta per tutti».

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››