SERVICES

Confetra, endorsement al governo

Genova - Tre ministri in cinque giorni, Nicolini: «Il governo sui temi della logistica c’è, ascolta, si confronta fin da subito con le categorie».

Genova - Confetra ha ospitato oggi il ministro degli Affari Europei, Enzo Amendola che ha partecipato al seminario organizzato dall’associazione. «La maggior parte delle scelte e delle politiche - anche nazionali - che riguardano la logistica, i trasporti e le infrastrutture discendono da Bruxelles. È in Europa che occorre tenere alta la guardia, come Sistema Paese» ha dichiarato in apertura dei lavori Marco Conforti, vice presidente di Confetra con delega ai dossier comunitari.

Gli interventi dei leader delle categorie aderenti alla Confederazione che si sono succeduti - tra gli altri: spedizionieri, autotrasportatori, terminalisti portuali, doganalisti, operatori ferroviari - hanno rappresentato al Ministro Amendola le principali criticità emerse in questi mesi presso le Istituzioni europee. Ampio spazio al dibattito su BER, Golden Power, natura giuridica delle AdSP, Brexit, Pacchetto Mobilità, Riforma delle Reti Ten T, IV Pacchetto Ferroviario, Cielo Unico Europeo, Codice Doganale Unionale, Dazi. «Finalmente riparte un dialogo strutturato con il Governo sulle esigenze logistiche del Paese. Oggi incontriamo Amendola, giovedì sarà con noi a Trieste la Ministra Paola De Micheli per discutere di cargo ferroviario e Corridoi, venerdì illustreremo al Ministro Provenzano le nostre proposte su logistica e Mezzogiorno, Zes, Mediterraneo, fondi strutturali. Stiamo anche definendo la data per un Seminario con il Ministro Speranza sul tema dei controlli sanitari sulla merce. Nella nostra Agorà 2019 discuteremo di tutto ciò, ma intanto registriamo una prima buona notizia: il governo sui temi della logistica c’è, ascolta, si confronta fin da subito con le categorie» ha detto, concludendo i lavori, il presidente di Confetra Guido Nicolini.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››