SERVICES

Morte sulla nave Virgin, otto ore di sciopero a Fincantieri

Genova - Otto ore di sciopero, nei tre turni, con presidio e blocco delle portinerie allo stabilimento Fincantieri di Sestri Ponente (Genova), dopo la morte, ieri, di un operaio di 43 anni.

Genova - Otto ore di sciopero, nei tre turni, con presidio e blocco delle portinerie allo stabilimento Fincantieri di Sestri Ponente (Genova), dopo la morte, ieri, di un operaio di 43 anni, Salvatore Lombardo, che lavorava per una ditta in appalto. L’uomo è caduto da un’altezza di 20 metri, mentre lavorava su una nave in consegna per la Virgin. Un’ora di sciopero è stata indetta in tutte le aziende metalmeccaniche genovesi. Duro il commento del segretario Fiom Cgil di Genova Bruno Manganaro: «Salvatore è morto lavorando in Fincantieri, in una ditta in appalto dove i tempi di lavoro e i costi per la produzione mettono a rischio la vita. Si lavora per poter vivere decentemente, ma il lavoro insicuro porta morte. Bisogna convocare un tavolo in Prefettura con sindacato, enti locali, Fincantieri, Asl, Inail perché è necessario trovare soluzioni a queste morti. La morte di Salvatore deve essere ricordata evitando che tutto si ripeta». L’operaio lavorava per la Ottaviani. Sull’incidente è stata aperta un’inchiesta

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››