SERVICES

«Il polo Naval Group-Fincantieri amplia la torta: per noi più spazi»

Cernobbio - . Così l’a.d di Leonardo Alessandro Profumo interpellato sul progetto per un polo navale militare tra Fincantieri e Naval Group.

Cernobbio - «Vediamo in modo positivo questa aggregazione nella misura in cui sarà rivolta ad allargare il mercato a livello internazionale pensando che questo sarà un allargamento della torta e quindi noi potremo avere più spazi attività». Così l’a.d di Leonardo Alessandro Profumo interpellato sul progetto per un polo navale militare tra Fincantieri e Naval Group, in occasione della presentazione di un rapporto sulla filiera dell’aerospazio, difesa e sicurezza durante i lavori del workshop Ambrosetti. «Non sono in grado di dire a che punto siano sotto il profilo delle negoziazioni ma ho letto che Massolo (presidente di Fincantieri, ndr) ha detto che a breve ci sarà qualche evoluzione», ha aggiunto. «Ricordo che la catena di valore è distribuita in modo diverso» ha poi sottolineato Profumo: «In Italia Fincantieri è totalmente focalizzata sulla componente navale mentre noi siamo focalizzati sulla parte di sistemi di difesa». In Francia invece Naval Group fa tante attività diverse e Thales meno.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››