SERVICES

Hyundai, dribbling alle sanzioni Usa: tutte consegnate le navi iraniane

Genova - Il cantiere coreano completa a tempo di record le 10 portacontainer ordinare due anni fa da Irisl ed evita di finire nella black list americana.

Genova - Hyundai Heavy Industries è riuscita ad evitare danni ed ha evitato che la serie di nuove costruzioni ordinate da Irisl, venisse bloccata dalle sanzioni Usa. La compagnia iraniana aveva ordinato ai cantieri coreani 10 portacontainer. Sette di queste sono già finite nella black list americana, ma il cantiere ha annunciato che l’intero ordine è stato consegnato all’armatore. L’ultima nave è arrivata in Iran ad Agosto e si tratta di una portacontainer da 14 mila teu. Anche Mipo ha terminato la consegna con le ultime tre Mr product tanker prese in consegna ad agosto. Nel 2016 Irisl aveva ordinato navi per 650 milioni di dollari.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››