SERVICES

Diana Shipping: «Gli scrubber? Sono un cattivo investimento»

Genova - La compagnia preferisce scommettere sullo spread tra fuel pesante e a basso tenore di zolfo.

Genova - Diana Shipping non crede che l’installazione degli scrubber per ottemperare alle nuove disposizioni previste dall’IMO 2020, sia la soluzione migliore.
I vertici della compagnia ritengono che gli scrubber non rappresentino nemmeno un buon investimento, considerando il costo di partenza che in partenza è di circa 2 milioni. Diana Shipping punta invece sul differenziale tra carburante ad alto tenore di zolfo e quello più leggero.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››