SERVICES

Hyundai chiede i danni ai sindacati: «Le proteste ci sono costate 7,5 milioni»

Genova - Il gruppo coreano trascina in tribunale i rappresentanti dei lavoratori.

Genova - Hyundai Heavy Industries ha deciso di intraprendere un’azione legale contro i sindacati che rappresentano i lavoratori dei propri cantieri. Il colosso navalmeccanico sostiene che le proteste dei sindacati abbiano provocato più di 7 milioni e mezzo di dollari di danni. I fatti si riferiscono ad una manifestazione nel cantiere di Ulsan contro lo spezzatino delle attività decise dal consiglio di amministrazione. L’azienda avrebbe quantificato i danni della protesta in oltre 7,5 milioni di euro.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››