SERVICES

Il progetto WiderMos a Monaco di Baviera con Transport Logistic

Monaco - Per assistere al convegno è possibile registrarsi sul sito www.widermos.eu.

Monaco - Il progetto WiderMos si presenta a Transport Logistic di Monaco di Baviera, il più importante evento nel settore dei trasporti e della logistica in Europa, con un evento dal titolo: “New business opportunities in Logistics: the WiderMos approach to streamline the maritime transport integration in the door to door logistics chain” (per assistere al convegno è possibile registrarsi su www.widermos.eu). L’evento, organizzato dall’Autorità Portuale della Spezia coordinatore del progetto, si terrà il giorno 7 maggio dalle ore 14 alle 17 nella conference room B32 presso la fiera di Monaco. Saranno presenti i partner europei di WiderMos che presenteranno la loro esperienza ed il lavoro svolto nell’ambito del progetto nell’individuare le soluzioni per migliorare l’efficienza complessiva della catena logistica dal punto di vista della velocizzazione e semplificazione delle procedure legate al trasferimento della merce e con particolare riferimento al trasporto intermodale. L’evento di Monaco sarà l’occasione per discutere e confrontarsi con gli operatori del settore, stakeholder e soggetti interessati sui temi delle autostrade del mare, corridoi logistici, intermodalità, efficientamento dei processi logistici e doganali e collegamenti mare-porto-retroporto.

L’iniziativa sarà aperta da Lorenzo Forcieri, Presidente dell’Autorità Portuale della Spezia, cui seguirà l’introduzione di Federica Montaresi, project manager di WiderMos, e sarà moderata da Alberto Quarati – The MediTelegraph. Parteciperanno numerosi partners e stakeholders di WiderMos, che rappresentano tutti gli stati membri coinvolti nel progetto (Italia, Spagna,Gerania e Portogallo), tra cui: Agenzia Italiana delle Dogane, il Porto di Barcellona, il Porto di Leixoes (Portogallo), l’Autorità Portuale di Trieste rappresentata dal Commissario Straordinario Zeno D’Agostino, MSC, Contship Italia con il vice Presidente Sebastiano Grasso, l’Autorità Portuale di Tarragona, l’associazione delle imprese logistiche e del trasporto e quella degli spedizionieri della Baviera, la Camera di Commercio Italo Tedesca rappresentata dal suo direttore Alessandro Marino, la società di consulenza KombiConsult che ha coordinato il gruppo di lavoro per la stesura del work plan del corridoio SCAN-MED di cui La Spezia è porto Core, due grandi operatori logistici portoghesi, l’operatore intermodale del porto di Rostock.

Un panel molto ricco, suddiviso in due momenti : una prima parte in cui verrà affrontato il tema della connessione mare - porto - inland e una seconda parte organizzata sotto forma di tavola rotonda dove gli stakeholders risponderanno a domande su i problemi e le criticità che essi si trovano a dover affrontare nel lavoro quotidiano come operatori della catena logistica nel trasporto delle merci. L’incontro, dove verranno raccolti e discussi i punti di vista e le istanze degli stakeholders e degli operatori del settore marittimo e logistico, ha l’obiettivo di definire misure concrete per migliorare i processi e l’interoperabilità delle tecnologie utilizzate dai principali attori della catena logistica. Un obiettivo ambizioso quello che si è posto il consorzio del progetto WiderMos, che fin dall’inizio ha voluto dare un taglio operativo con particolare attenzione al settore business della logistica e del trasporto coinvolgendo gli operatori per indirizzare al meglio i temi ed i progetti pilota che sono focalizzati nel rendere più efficiente il trasferimento della merce door to door puntando soprattutto su intermodalità e integrazione di processi.

SCARICA QUI L'AGENDA DEL CONVEGNO

Che cos’è WiderMOS

Il progetto WiderMos (Wide Interoperability and new Governance moDels for freight Exchange linking Regions through Multimodal maritime based cOrridorS) è stato approvato l’11 Luglio 2013. Dal punto di vista più strettamente operativo WiderMos prevede azioni pilota per migliorare i collegamenti tra dimensione marittima, porto e retroporto, promuovendo l’intermodalità e l’interoperabilità, semplificando le procedure di controllo alla merce al fine di efficientare i processi logistici Sui 22 progetti presentati nel bando Autostrade del Mare nel bando TEN-T MOS 2012, WiderMos è stato l’unico progetto validato dalla Commissione Europea con capofila Italiano, La Spezia. Il progetto vede inoltre la partecipazione di 4 Stati Membri (Italia, Spagna, Germania, Portogallo), 16 partners, 5 porti (La Spezia, Rostock, Kiel, Barcellona e Porto) e più di 100 soggetti coinvolti tra partners, supporters e stakeholders tra cui per l’Italia IKEA, MSC e RFI. Il team italiano è composto da attori chiave quali Agenzia delle Dogane, Regione Liguria, Università di Genova (DIEC), La Spezia Container Terminal, Sogemar, Interporto di Padova, Circle. L’integrazione della catena logistica, tra la sua dimensione marittima e quella inland, rappresenta l’obiettivo principale del progetto che è raggiunto attraverso la realizzazione di progetti pilota per rendere interoperabili le procedure e i processi logistici, tema sul quale si gioca in questo momento la competitività dei porti, includendo le Autostrade del Mare, la dimensione marittima delle reti TEN-T, all’interno della Core Network Corridors.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››