SERVICES

Congelato lo sciopero di Palazzo San Giorgio

Genova - Slitta il vertice con Carena sulla pianta organica. Giovedì si apre il capitolo su Ente Bacini. Vertenze sindacali in porto: la partita dei dipendenti e quella delle strutture di carenaggio.

Genova - Niente sciopero oggi dei lavoratori dell’Autorità di sistema portuale di Genova-Savona. La manifestazione era stata congelata in attesa di un incontro che si sarebbe dovuto tenere ieri a Palazzo San Giorgio col segretario generale Sandro Carena, che invece ha chiesto un rinvio per assenza dovuta a malattia. I temi sui quali i sindacati stanno facendo quadrato sono i premi di produttività - che non erano stati riconosciuti dal precedente collegio dei revisori dei conti a Genova - e le promozioni di livello, chieste per quelle figure professionali che potrebbero andare a riempire i diversi interim presenti nella pianta organica di Palazzo San Giorgio. Pianta che tra l’altro dovrà essere a breve rivista dall’ente, per la necessità di armonizzare il lavoro dei 250 dipendenti genovesi con i 60 di Savona, e poi sottoposta all’approvazione del ministero dei Trasporti.

Nel frattempo, un altro dossier importante per il fronte genovese dell’Adsp: i sindacati cercano infatti chiarimenti sulle voci che vedrebbero Palazzo San Giorgio orientato a liquidare Ente Bacini, mentre i rappresentanti dei lavoratori chiedono tutele adeguate per i 35 dipendenti della società che gestisce le strutture di carenaggio dell’area portuale. In questo senso ci sarà un incontro dettagliato tra il presidente dell’Adsp, Paolo Emilio Signorini, e i rappresentanti dei sindacati metalmeccanici e dei trasporti questo giovedì, in cui sarà probabilmente annunciata la strategia su Ente Bacini.

Infine, sul fronte degli organi di rappresentanza, va segnalato che le segreterie nazionali dei sindacati hanno dato i nominativi per i tavoli di parternariato e le commissioni consultive. Per quanto riguarda il sistema portuale di Genova e Savona, le consultive rimangono in sostanza invariate per entrambi i porti, mentre per quanto riguarda i tavoli di parternariato ci saranno Enrico Ascheri (responsabile porti Filt Cgil Genova, Ettore Torzetti (segretario generale Fit Cisl Liguria), Roberto Gulli (segretario generale Uilt Liguria) . Supplenti sono Claudio Schivo (segretario Filt Cgil Savona), Danilo Causa (responsabile Fit Cisl Savona), Franco Paparusso (segretario provinciale Uilt Savona).

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››