SERVICES

Palazzo San Giorgio, Valducci in pole come segretario / IL RETROSCENA

Genova - Porti di Genova e Savona: Signorini vicino a indicare il commercialista milanese, incassato l’ok della Regione Liguria. Provinciali e Sanguineri ancora in corsa, scendono le quotazioni di Maresca.

Genova - Questione di giorni. Il presidente dei porti di Genova e Savona, Paolo Emilio Signorini, è quasi pronto a indicare il nuovo segretario generale dell’Authority. La rosa dei candidati è ridotta all’osso, tanto che l’annuncio ufficiale dovrebbe arrivare entro la fine della prossima settimana. Secondo indiscrezioni che trapelano dagli ambienti della politica, in pole ci sarebbe un nome nuovo, quello del commercialista milanese Mario Valducci, tra i fondatori - nel 1994 - di Forza Italia, sottosegretario del ministero dello Sviluppo economico dal 2001al 2006 e deputato dal 2008 al 2013 con incarico di presidente della commissione Trasporti. Quello di Valducci sarebbe un nome gradito ai vertici della Regione Liguria, tanto che Signorini avrebbe già incassato l’ok del governatore Giovanni Toti per indicare il commercialista genovese come futuro segretario. Nei giorni scorsi, lo stesso presidente di Palazzo San Giorgio - durante la presentazione del board dell’Authority - aveva chiaramente detto che il nuovo segretario «non sarebbe arrivato da Roma» e che la nomina sarebbe arrivata «a breve».

Ma ci sono altri candidati in corsa: Massimo Provinciali, che sta ultimando il suo incarico come segretario a Livorno, potrebbe approdare a Palazzo San Giorgio vista l’esperienza maturata nel settore e dopo un buon lavoro fatto in Toscana. Provinciali potrebbe essere un nome gradito al Pd, anche se l’uomo sul quale - secondo fonti vicine al dossier - starebbe puntando il Partito Democratico per avere almeno il segretario generale vicino al centro-sinistra, sarebbe quello di Marco Sanguineri, dirigente di Palazzo San Giorgio. Scendono invece le quotazioni del genovese Davide Maresca, classe 1984. Il nome del giovane avvocato dello Studio legale Maresca & Partners è da tempo tra i papabili per ricoprire il ruolo di segretario generale, anche se i vertici di Palazzo San Giorgio avrebbero proprio in queste ultime ore deciso di affidarsi a una figura con maggiore esperienza, nonostante Maresca abbia già avuto incarichi nel settore portuale, oltre che a Genova, anche a Trieste e Bruxelles.

Tornando a Valducci, il commercialista milanese con una laurea in economia aziendale e marketing alla Bocconi, è attualmente membro dell’Autorità di Regolazione dei Trasporti, l’organo competente per la regolazione nel settore dei trasporti e dell’accesso alle relative infrastrutture ed ai servizi accessori che è stato istituito ai sensi dell’ art. 37 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201 (convertito in legge, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214). Secondo la nuova legge di riforma del sistema portuale voluta dal ministro Graziano Delrio, il segretario generale deve essere nominato dal comitato di gestione, su indicazione del presidente. E Signorini sarebbe pronto a fare il nome di Valducci.

LA SCHEDA

Mario Valducci, classe 1959, si laurea alla Bocconi nel 1984. Il commercialista milanese è tra i fondatori di Forza Italia. Uomo di centro-destra, termina l’esperienza politica in Parlamento nel 2013. Fa parte dell’Autorità di Regolazione dei Trasporti.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››