SERVICES

L’ira di Annunziata: «Nessun rispetto per la Sicilia, si pensa solo alle poltrone»

Genova - Il presidente dei porti di Augusta e Catania: «Valuterò se uscire da Assoporti. Non c’è stata alcuna sensibilità».

Genova - «Valuterò se uscire da Assoporti. Non c’è stata alcuna sensibilità, ma soprattutto non c’è stato rispetto per la Sicilia». Andrea Annunziata, presidente dei porti di Catania e Augusta, è pronto a sbattere la porta dopo l’elezione alla guida di Assoporti di Zeno D’Agostino. «Avevo chiesto che la riunione fosse posticipata perchè in Sicilia abbiamo un’emergenza migranti, un’emergenza vera. Oggi (ieri per chi legge, ndr), nel porto di Augusta è arrivata una delegazione da Bruxelles per valutare una situazione difficilissima, non potevo lasciare tutto e andare a Roma. Senza contare poi il resto». «Il perdurare di alcuni commissariamenti - ha scritto nei giorni scorsi in una lettera il presidente di Catania e Augusta - non consente di avere un organismo al completo di tutte le nomine». «Appunto - chiude Annunziata - bastava posticipare di qualche mese l’elezione del nuovo presidente, ci sono più aspetti. Ma qualcuno bada solo alle poltrone».

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››