SERVICES

Genova, raddoppio binari al Vte: cantieri a primavera

Genova - L’opera, sulla carta dal 2006, è compresa nei lavori del nodo ferroviario. Consegna a fine 2019. Al gruppo Spinelli altri 50 mila metri quadrati per la gestione dei container vuoti.

Genova - Con il ri-appalto del nodo di Genova, si sbloccheranno anche i lavori per il raddoppio dell’accesso ferroviario al Psa Terminal di Voltri-Pra’. L’opera, approvata dal Cipe nel 2006, permetterà di aumentare il traffico su ferro del principale terminal di destinazione italiano del 30%. A marzo, fanno sapere dalle Ferrovie dello Stato, Rfi avrà concluso i contratti di appalto permettendo l’apertura del cantiere, mentre in aprile l’Autorità di sistema portuale consegnerà il nuovo edificio degli spogliatoi, più a Sud rispetto alla struttura precedente, aprendo lo spazio necessario al raddoppio del binario di accesso e l’adeguamento del fascio merci, cui saranno aggiunti due nuovi binari agli attuali quattro: tutte e sei le tracce saranno lunghe 450 metri. Questa prima fase dell’opera sarà pronta a fine 2019. Le tracce potranno essere prolungate a 750 una volta che sarà realizzato il nuovo viadotto autostradale, opera tuttavia subordinata ai lavori della Gronda.

L’accordo con Spinelli

Un po’ di respiro per i container vuoti, vero cruccio di Spinelli e degli armatori, arriva da oggi con il nuovo piazzale da 50 mila metri che il Psa Terminal ha consegnato ieri al gruppo genovese. «Movimenteremo sino a 500 mila teu e faremo nuove assunzioni» rilancia Spinelli, mentre Danesi spiega: «Avevamo bisogno di spazi interni dove Spinelli già operava perché quest’anno abbiamo totalizzato il record di traffico - ha spiegato il numero uno di Vte - e così in soli sei mesi è stato realizzato il piazzale». Alla consegna hanno partecipato anche il presidente del porto Paolo Signorini («Puntiamo ai cinque milioni di teu in pochi anni»), il governatore Toti («Serve maggiore autonomia ai nostri porti»), mentre il sindaco, Marco Bucci, ha sottolineato «l’importanza, anche sotto il profilo occupazionale, del nostro porto».

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››