SERVICES

Porti, sciopero nazionale l’11 maggio

Genova - Oggi si è svolto l’attivo dei delegati Filt-Cgil Fit-Cisl UilTrasportidel porto di Genova sui temi della sicurezza e dell’autoproduzione. Dopo i tanti interventi ed approfondita discussione da parte dei delegati Filt-Cgil Fit-Cisl UilTrasporti sostengono la necessità di iniziare una fase di mobilitazione del comparto

Genova - Oggi si è svolto l’attivo dei delegati Filt-Cgil Fit-Cisl UilTrasporti del porto di Genova sui temi della sicurezza e dell’autoproduzione. Dopo i tanti interventi ed approfondita discussione da parte dei delegati Filt-Cgil Fit-Cisl UilTrasporti, «ancor più convintamente», sostengono la necessità di iniziare una fase di mobilitazione del comparto.

Le segreterie nazionali di Filt-Cgil Fit-Cisl UilTrasporti hanno proclamato su questi temi una iniziativa a livello nazionale indicando nel prossimo 11 maggio una giornata di sciopero di 24 ore di tutti i porti italiani.

In preparazione di tale iniziativa sui temi della sicurezza sul lavoro come emergenza del Paese e sulle questioni relative all’autoproduzione, le segreterie sindacali hanno deciso di effettuare un presidio di tutti i delegati del porto il giorno 8 maggio 2018, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, presso Palazzo San Giorgio.

Per il giorno seguente, per sensibilizzare tutti i soggetti coinvolti e l’opinione pubblica, verranno effettuati ai cambio turno quattro volantinaggi presso Vte, Terminal Imt, Varco Albertazzi, Ponte Etiopia.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››