SERVICES

Porto di Genova, novità per il Nord Africa

Genova - Dopo la fine di Hanjin l’agenzia genovese punta su piccole compagnie attive nel Mediterraneo.

Genova - Fra le realtà genovesi che hanno risentito di più della crisi dei noli degli anni passati c’è l’agenzia marittima Gastaldi guidata da Nanni Cerruti. Dopo il duro colpo del fallimento della compagnia coreana Hanjin, di cui era rappresentante per l’Italia, di recente Gastaldi ha avviato due nuovi traffici, guardando al mare Mediterraneo e in particolare all’Africa settentrionale per recuperare almeno una parte dei movimenti persi con il Far East. Il primo colpo è stato l’aver portato per la prima volta in Italia l’attività di Rodymar, un Nvocc egiziano che ha cominciato a caricare i propri container anche dall’Italia sulle navi di una linea Seago-Arkas, anch’essa di recente formazione da pochi mesi, proveniente dalla Spagna e diretta verso il Mediterraneo occidentale.
Acquista una copia digitale dell’Avvisatore Marittimo per continuare la lettura

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››