SERVICES

Automazione nei terminal, sindacati spaccati / FOCUS

Genova - Schivo (Filt): «Organico porti per regolare l’uso di tecnologie».

Genova - I sindacati internazionali si dividono sull’automazione spinta dei terminal portuali. Il sindacato Ila, che rappresenta lavoratori portuali della costa orientale di Stati Uniti e Canada, ha detto che non parteciperà a un incontro organizzato dall’Itf (International transport workers federation) a Singapore accusando l’Itf di essersi espressa a favore dell’automazione totale dei terminal portuali.

Il tema dell’automazione è al centro del dibattito sindacale internazionale, ma finora non era arrivato a portare una spaccatura così vistosa. «Pochi mesi fa - ricorda Claudio Schivo, segretario provinciale della Filt-Cgil di Savona - c’è stato un incontro a Roma della confederazione sindacale europea Etf, durante il quale è emerso un grande dibattito sull’automazione. Ci sono posizioni differenti, dovute anche alle esperienze locali».

Acquista una copia digitale dell’Avvisatore Marittimo per continuare la lettura

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››