SERVICES

Alitalia, la Finanza ha acquisito documenti sulla passata gestione

Roma - L’operazione di raccolta delle informazioni, a quanto si apprende, è stata disposta sulla base della relazione sulle cause di insolvenza depositata dai commissari straordinari di Alitalia al tribunale competente di Civitavecchia.

Roma - Questa mattina, nella sede di Alitalia, la Guardia di finanza ha proceduto all’acquisizione di documenti relativi alla gestione precedente all’amministrazione straordinaria. L’operazione di raccolta delle informazioni, a quanto si apprende, è stata disposta sulla base della relazione sulle cause di insolvenza depositata dai commissari straordinari di Alitalia al tribunale competente di Civitavecchia.

Il decreto di acquisizione di documenti è stato emesso dalla procura di Civitavecchia, che ipotizza il reato di bancarotta fraudolenta in seguito alla sentenza dello stato d’insolvenza di Alitalia emessa dal tribunale della cittadina laziale. A seguito di quella sentenza, la Gdf ha acquisito dai commissari straordinari di Alitalia numerosi documenti: l’analisi di questi ultimi, secondo quanto si apprende, avrebbe consentito agli uomini del nucleo di polizia economico finanziaria di far emergere una serie di criticità e anomalie. È così scattata la nuova richiesta della procura e i finanzieri sono tornati nella sede di Alitalia a Fiumicino, con l’obiettivo di acquisire ulteriori documenti - di natura societaria, amministrativa e contabile - proprio per approfondire quelle criticità e verificare se vi siano eventuali reati di natura fallimentare.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››