SERVICES

Vagoni merci si muovono senza motrice, stazione di Gorizia evacuata

Gorizia - Nel primo pomeriggio la stazione ferroviaria di Gorizia è stata evacuata precauzionalmente per alcuni minuti a causa della presenza sui binari di alcuni vagoni merci che si erano staccati.

Gorizia - Nel primo pomeriggio la stazione ferroviaria di Gorizia è stata evacuata precauzionalmente per alcuni minuti a causa della presenza sui binari di alcuni vagoni merci che si erano staccati da una motrice in corsa e che scivolavano in direzione Udine - Gorizia. Secondo una ricostruzione il timore degli esperti di Rfi e di Trenitalia era che i carrelli, carichi di lastre d’acciaio, potessero raggiungere il capoluogo isontino a causa della conformazione e delle pendenze della tratta ferroviaria.
Allertati anche i vigili del fuoco del comando provinciale che hanno presidiato insieme con la Polfer la stazione e alcuni passaggi a livello. Gli stessi vigili del fuoco, con personale di Rfi, hanno poi individuato i vagoni che si erano normalmente fermati ad alcuni chilometri di distanza dalla stazione. Si sono registrati leggeri disagi alla circolazione ferroviaria poiché per sicurezza, sono state sospese le corse di alcuni convogli locali: Trenitalia ha predisposto corriere sostitutive ed anche alcuni taxi per favorire lo spostamento e le coincidenze di alcuni studenti e pendolari. La circolazione è tornata normale nell’arco di un paio d’ore.

Successivamente le Ferrovie dello Stato hanno precisato che i vagoni mossisi autonomamente sono sei e non si sono sganciati da una motrice, ma erano fermi su un binario nella stazione di Udine e, per ragioni ancora da accertare, hanno cominciato a muoversi, favoriti dalla pendenza del terreno. I sei carri, carichi di materiale ferroso, si sono fermati alcuni chilometri più avanti in direzione Gorizia, tra Cormons e Capriva, dove sono stati trovati dai Vigili del fuoco e da personale di Rfi.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››