SERVICES

Cresce la domanda di marittimi, ma serve maggiore formazione

LA specializzazione fa la differenza. Mancano 16.500 ufficiali.

LA formazione sarà sempre più una questione chiave per quanto riguarda il personale marittimo. A confermarlo sono i dati ufficiali diffusi dall’ultimo report messo a punto dalla Ics (International Chamber of Shipping), che focalizza l’attenzione in modo particolare sulla domanda e l’offerta di marittimi negli ultimi anni. Le cifre presentate mostrano una situazione solo apparentemente contraddittoria, rivelando da un lato una mancanza di circa 16.500 ufficiali – ovvero circa al 2,1% - ma contemporaneamente un surplus di circa 119mila “ratings” ovvero marinai “senza certificazione”.
Acquista una copia digitale dell’Avvisatore Marittimo per continuare la lettura

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››