SERVICES

Nave arenata, l’ira del sindaco di La Maddalena

Cagliari - «Non si può più attendere. È giunta l’ora di intervenire una volta per tutte». Lo scrive su Facebook il sindaco di La Maddalena, Luca Carlo Montella, in merito alla nave cargo Rodhanus.

Cagliari - «Non si può più attendere. È giunta l’ora di intervenire una volta per tutte». Lo scrive su Facebook il sindaco di La Maddalena, Luca Carlo Montella, in merito alla nave cargo Rodhanus, diretta nelle bocche di Bonifacio, che si è arenata sugli scogli francesi della Corsica e le cui operazioni di disincaglio sono ancora in corso. «Benchè allertata per oltre un’ora, non ha nemmeno cambiato rotta e velocità - insiste il primo cittadino - A poco servono la sorveglianza via radar se non ci si decide una volta per tutte a rendere obbligatorio anche il pilotaggio marittimo. Carrette del mare, cargo vari ed oltre 3.000 navi l’anno mettono a rischio il patrimonio della umanità rappresentato da questi arcipelaghi. Vorrei ricordare a chi di dovere che questi siti sono l’unica area riconosciuta a livello mondiale come PSSA del Mediterraneo. Cioè Area Marina Particolarmente Sensibile. Bastano le cisterne di una sola di queste navi per fare un danno Irreparabile!».
Un appello raccolto anche dal sindaco di Bonifacio Jean-Charles Orsucci che non solo ha rilanciato il post di Montella, ma ha scritto: «Questo incidente deve contribuire a rafforzare ulteriormente la sicurezza nelle bocche di Bonifacio e nel canale di Corsica».

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››